Del Monte Coppa Italia: la Lube fa sua la Coppa Italia al tie-break dopo 174 minuti


CUCINE LUBE CIVITANOVA - SIR SAFETY CONAD PERUGIA GALLERY

Finale di Coppa Italia da urlo, con Civitanova e Perugia, che si scontrano per la terza volta consecutiva, alla conquista del primo trofeo del 2020, il secondo del campionato 2019/2020, nell'ultimo evento sportivo in Emilia-Romagna, prima del coprifuoco Coronavirus.

Primo set equilibrato, ma con Perugia che parte in vantaggio sul 7-8. Civitanova però non riesce a rispondere agli attacchi della Sir, che si porta ulteriormente in vantaggio sul 12-16. Civitanova recupera terreno però restando attaccata sul 19-21, ma l'armata Sir riesce a restare con la testa per salda sulle spalle e chiduere 21-25. Secondo set sempre equilibrato all'inizio, semore con Perugia a comandare 7-8, questa volta però, Civitanova passa in vantaggio sul 16-13. Perugia diventa la copia perfetta della Lube del primo set, recupera lo svantaggio, restando sul 21-19, ma tiene la partita viva, la Lube però non si scompone e chiude sul 25-23. Terzo set da copia dei due precedenti, Sir commanda 7-8, la Lube recupera e distanza Perugia, restando sul 16-15. Civitanova ha un gioco molto più equilibarto, e si vedrà nelle prestazioni dei suoi giocatori, con Juantorena che sarà top score della squadra (27 punti con 62% in attacco), Leal (23 punti e 49% in attacco), Simon (15 punti e 78% in attacco) e Rychlicki (12 punti e 44% in attacco). Perugia resta sempre indietro ma in partita, sul 21-19 tutto è possibile, ma la Lube fa vedere di essere una squadra incredibile e chiude 25-23.

Quarto set che senza dir niente, Perugia comanda 7-8, la Lube fa fatica a scappare a metà partita, ma resta sempre in vantaggio sul 16-15, la Sir però mette in chiaro la sua volontà di tener viva la partita e stacca la Lube 19-21. La Sir è trascinata sempre da Leon (31 punti e 51% in attacco) ed Atanasijevic (19 punti e 43% in attacco), ma questa volta, è un set infinito, con errori e giocate all'limite, ma sarà la Sir a chiudere 34-36 ed andare al tie-break.

Nonostante 10 set giocati contro gli 8 di Perugia, la Lube diventa cinica, precisa, e letale. 5-3 il primo parziale, la cambio campo, Civitanova comanda e stacca Perugia che non riesce a reagire, 10-6 per la Lube. Sul 12-8, la Lube si sente in una botte di ferro, e sarà così, 15-10. La Lube dopo tre anni e 174 minuti di gioco, conquista il suo secondo trofeo dell'anno, con Juantorena MVP.

Alberto Marinelli

Sono nato a Modena, città di Motori e di Pallavolo, il 24 Gennaio del 1994. Fin da piccolo, in famiglia, abbiamo avuto la passione per queste due cose, coltivandole attraverso gli eventi in televisione e dal vivo, tra il palazzetto e l'aria aperta degli autodromi.

Iscriviti al feed
Post Recenti:

Alberto Marinelli - Volleyball and Racing photos

Vedere i più importanti eventi sportivi, attraverso la mia lente, il mio occhio e la mia mente sempre dando il meglio di me nelle mie capacità.

© 2017 by Netmind Social Agency