Del Monte Coppa Italia: Perugia si riprende di nuovo la Coppa


SIR SAFETY CONAD PERUGIA - ITAS TRENTINO GALLERY

La finale che tutti volevano, Perugia contro Trento, due squadre con due strutture diverse, ma che lotteranno per conquistare il secondo trofeo della stagione. L'assenza di Modena e Civitanova, eliminate rispettivamente da Piacenza e Milano, che hanno sfidato in semifinale a loro volta Perugia e Trento, hanno facilitato la combinazione di questa finale.

In breve, Perugia deve ancora prendersi il primo trofeo della stagione, mentre Trento ha già una Supercoppa in saccoccia, conquistata ad Ottobre dopo la vittoria su Monza per 3-1.


Primo set con Perugia che parte a mille e prende un grosso vantaggio su Trento, primo parziale recita 8-3. A metà set, il gap rimane sempre a "+5", facendo segnare il parziale di 16-11. Trento non riesce a trovare una quadra per ritornare in partita, contro una Perugia che è quella che si è vista in questa stagione, ovvero, schiacciasassi. La Sir Safety Conad mette quasi la parola fine quando verso il finale di set, fa segnare il parziale di 21-14 che poi, successivamente, chiuderà sul 25-17.

Secondo set con Perugia che si rimette in testa con una Trento che però è più vicina. Primo parziale vede i perugini in vantaggio sull'8-5, Trento si tiene sempre a distanza, ma non troppo a differenza del primo. A metà set, siamo sul 16-13 per Perugia, ma sul finale, Trento cede il passo e verso la fine del set, Perugia aumenta il suo gap e mette a segno un 21-16 importantissimo. Trento alla fine cede completamente, e Perugia, vince 25-17.


Terzo set con Trento che trova finalmente la risposta da dare alla corazzata Perugia, primo parziale vede la Itas in vantaggio per 7-8, e riesce a tenersi in vantaggio anche nella metà del set sul 15-16. Le due squadre si troveranno sempre a distanza di un punto, ma si vede che Trento è stata trascinata solo da due giocatori in attacco, ovvero Michieletto (19 punti e 57% in attacco) e Kaziyski (16 punti e 44% in attacco), ma la squadra trentina riuscirà, nonostante il 20-21 di parziale, a dare quella zampata che servirà a tenere tutto vivo, con Trento che alla fine, chiuderà il set 23-25.

Nel quarto set, Perugia non fa di nuovo sconti, parte subito con il primo parziale di 8-6, senza fare sconti a Trento che non trova di nuovo la soluzione per surclassare la Sir Safety Conad. A metà set, Perugia comanda sempre 16-13, sicura di se, sembra ben avviata alla vittoria della Del Monte Coppa Italia, grazie alle incredibili prestazioni del solito Leon (23 punti e 45% in attacco), Rychlicki (21 punti e 57% in attacco), Anderson (12 punti e 39% in attacco) e Mengozzi (11 punti e 100% in attacco). Sul 21-16, Perugia incomincia a dormire sugli allori, e si fa ben recuperare da Trento che sente odore di tie-break, ma casualità del destino, sarà Giannelli a chiudere la partita sul 25-23 e far conquistare a Perugia la Del Monte Coppa Italia



Alberto Marinelli

Sono nato a Modena, città di Motori e di Pallavolo, il 24 Gennaio del 1994. Fin da piccolo, in famiglia, abbiamo avuto la passione per queste due cose, coltivandole attraverso gli eventi in televisione e dal vivo, tra il palazzetto e l'aria aperta degli autodromi.

Iscriviti al feed