SuperLega Credem Banca: Perugia continua a vincere, Modena perde la sua prima partita dopo tre mesi


LEO SHOES PERKINELMER MODENA - SIR SAFETY CONAD PERUGIA GALLERY

Big match al PalaPanini, dove Modena e Perugia si scontrano per la seconda volta in campionato, dopo il match di andata a Novembre, vinto da Modena per 3-2 in casa di Perugia. La squadra di casa, la Leo Shoes PerkinElmer, ha il quarto posto in saldo, e punta alla terzo posto in campionato, dopo la vittoria in casa di Trento, ma deve continuare a macinare vittorie, nonostante una striscia vincente di ben 11 partite conquistate. Perugia, invece, arriva in grosso vantaggio su tutte le altre squadre, con i suoi 50 punti, ma vincere al PalaPanini, è una priorità per la Sir Safety Conad.


SuperLega Credem Banca: Leo Shoes PerkinElmer Modena - Sir Safety Conad Perugia
Wilfredo Leon Venero, Sir Safety Conad Perugia

Primo set molto equilibrato, con Modena che tiene il ritmo di Perugia, specie in attacco e in battuta, Perugia sfrutta una gran difesa, nonostante l'assenza del suo libero titolare, Colaci. A metà set però, Modena cede clamorosamente, e il parziale diventa troppo, specie contro la Sir Safety Conad, 10-16. Modena non riuscirà mai a colmare il gap con la squadra ospite, mantenendosi a +6 (15-21 nel finale di set) nonostante un sussulto di orgoglio nelle ultime battute, ma Perugia chiuderà 20-25.

Secondo che parte allo stesso modo, con Modena che si porta al vantaggio sull'8-7, ma questa volta, è un testa a testa per tutta la partita, con la squadra che emiliana che mette la testa a posto e non si stacca dalla squadra umbra. Nonostante il tentativo di fuga della Leo Shoes PerkinElmer, Perugia si tiene stretta nel punteggio e a metà set, la Sir Safety Conad comanda il secondo set sul 15-16. Anche nel finale di set, Modena prova di nuovo a passare in vantaggio sul 21-20, ma Perugia si protrae per andare ai vantaggi, una scena già vista e che Modena conosce già da diverse partite, ma i piccoli errori costeranno cari a Modena che si vedrà perdere un set quasi suo, con Perugia che scappa via e mette il suo sigillo sul secondo set 28-30.


SuperLega Credem Banca: Leo Shoes PerkinElmer Modena - Sir Safety Conad Perugia
Nimir Abdel-Aziz, Leo Shoes PerkinElmer Modena

Terzo set da dentro o fuori per Modena, che memore da Trento, prova a recuperare agli errori subiti, 8-7 il parziale iniziale, ma e a metà set che si vedrà un'altra partita, con Modena che distanzia Perugia con un distacco mai visto in partita, 16-11. Perugia nelle ultime partite, subisce il terzo set in maniera preoccupante, e Modena sfrutta questo momento di debolezza e prende le redini delle partita. Sul parziale di 21-16, Modena viaggia tranquilla e compie il primo recupero partita, finendo il set 25-18.

Quarto set cruciale per Modena per andare al tie-break, che non inizia nei migliori dei modi, con Perugia che prende il controllo della partita sul 7-8, e poi stacca un distacco di +5 a metà sull'11-16. In quel preciso istante, come la Sir Safety Conad aveva conquistato il controllo, lo perde, dopo una decisione arbitrale sul controllo di un check, e Modena recupera in maniera fenomenale. A fine partita si troverà ben tre giocatori sopra i 20 punti (Abedl-Aziz a 27, Leal a 26 e E.N'Gapeth a 21) e saranno proprio quelli che svolteranno un risultato già deciso sul 20-21 e tramutarlo in un 26-24 da cardio palma.

Tie-Break che vede Perugia essere determinante, specie con la battuta di Leon, Modena tiene viva la partita sul 3-5, ma dopo le performance di Leon (25 punti), Anderson (19 punti), Rychlicki (18 punti) e Solé (13 punti) distaccano Modena fino al cambio campo. Finita la battuta di Leon, la Leo Shoes PerkinElmer recupera fino all'8-10, ma Perugia si tiene stretta la partita e sul 9-12, rischia solo un mini recupero di Modena, ma chiuderà un match lungo e bellissimo, con il parziale di 13-15

Alberto Marinelli

Sono nato a Modena, città di Motori e di Pallavolo, il 24 Gennaio del 1994. Fin da piccolo, in famiglia, abbiamo avuto la passione per queste due cose, coltivandole attraverso gli eventi in televisione e dal vivo, tra il palazzetto e l'aria aperta degli autodromi.

Iscriviti al feed